O.F. 2017-2018

Avvio della raccolta dei progetti e delle attività didattiche

Documenti da scaricare:

Circ. 27-2017_DGER_Offerta formativa

O.F. 2017-2018_Allegato tecnico.docx
O.F. 2017-2018_Allegato tecnico.doc
O.F. 2017-2018_Modulo Excel



La Direzione Generale, con il supporto del Centro per i servizi educativi del museo e del territorio ed in collaborazione della Rete Nazionale dei servizi educativi, avvia, per l’anno scolastico 2017-2018, la quinta annualità dell' Offerta formativa nazionale del MiBACT.

La raccolta contiene le attività didattico-formative, offerte a titolo gratuito, dagli Istituti centrali e periferici del Dicastero, alle scuole di ogni ordine e grado, ai docenti, alle famiglie ed a tutti i pubblici, in linea con le finalità della Direzione generale scrivente e le indicazioni del Protocollo d’Intesa MIUR-MiBACT (28 maggio 2014).

Anche per quest’anno il format prevede la raccolta di progetti e attività didattiche formative strutturate - anche sperimentali - in più incontri: alternanza scuola lavoro, tirocini, corsi, giornate di formazione, percorsi didattici, laboratori, visite guidate, cicli di conferenze, altre.

Si segnalano, ai fini della raccolta, alcuni ambiti di interesse tematico ed operativo della scrivente Direzione generale, in relazione all’opportunità di valorizzare e ottimizzare le eccellenti operosità della Rete Nazionale dei servizi educativi e delle aree funzionali Educazione e ricerca istituite presso le Soprintendenze, nella convinzione che sia necessario continuare a crescere e creare, contestualmente, strategie e sinergie comuni con altre Istituzioni nazionali ed europee, su tematiche culturali emergenti e condivisibili:

• Paesaggio, attività tese alla divulgazione della cultura del paesaggio, rivolte alle scuole di ogni ordine e grado, ai docenti e tutti i pubblici, in occasione del evento conclusivo intemazionale previsto nel 2018 organizzato dal Consiglio d’Europa;

• Promozione della ‘Cultura Umanistica’ seguendo le indicazioni contenute nel Decreto Legislativo n° 60, del 13 aprile 2017 (G.U. n. 112 del 16/05/2017. Supplemento Ordinario n. 23), con particolare attenzione alle attività che conformeranno il redigendo "Piano delle arti", di cui all’ art. 5;

• Progetti didattici dedicati a bambini e adolescenti in tutti i luoghi della cultura, in sintonia con i lavori che svolge la Commissione Parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza, sul diritto dei minori a fruire del patrimonio artistico e culturale nazionale;

• Progetti e attività con ‘accessibilità ampliata’, elaborate sulla base delle specificità dei singoli Istituti, in considerazione del diritto di tutti a partecipare al patrimonio culturale attraverso percorsi ed attività senza barriere di tipo fisico e culturale;

• Progetti per lo sviluppo di competenze digitali applicate, finalizzati alla creazione di contenuti ed a soluzioni di gestione e valorizzazione digitale del Cultural Heritage, anche nell’ottica di pratiche a sostegno del Life Long Learning;

• Progetti e attività di alternanza scuola/lavoro, sviluppati secondo le indicazioni contenute nella L. 107/2015 e proposti all’interno dei luoghi della cultura quali contesti privilegiati per lo sviluppo di competenze trasversali e professionali per i giovani;

• Progetti ispirati all’Anno Europeo per il Patrimonio Culturale, che si celebrerà nel 2018, per festeggiare la diversità e la ricchezza del patrimonio europeo (http://www.consilium.europa.eu/it/press/press- releases/2017/02/09-cultural-heritage/:
http://cultura.cedesk.beniculturali.it/news.aspx7/la commissione propone il 2018 come anno europeo del patrimonio culturale/& article=292:

• Progetti dedicati alle famiglie, già sperimentati per quanto riguarda il patrimonio museale con: "Un museo al mese", 2012-2013 e "Scopri il tuo museo", 2015-2017, ottenendo positivi riscontri e che la Direzione generale propone di estendere a tutti gli altri Istituti e Soprintendenze con attività mirate anche sperimentali, in base allo specifico portato del patrimonio gestito.

Il Centro per i servizi educativi acquisirà le proposte didattico/formative esclusivamente dal box scambio dati sopra indicato. Per richiedere informazioni aggiuntive o chiarimenti in merito, si comunica l’indirizzo della casella di posta dedicata: offertaformativa@beniculturali.it.

L'Offerta formativa nazionale sarà consultabile on-line nei siti www.dg-er.beniculturali.it e www.sed.beniculturali.itanche tramite la banca dati dedicata, e promossa attraverso altre forme di comunicazione istituzionale sul Web.11 RUP della raccolta è l’architetto Gianfranca Rainone.